Progettazione avanzata in Permacultura

 
in Cascina Cappuccina a Melegnano (MI)

 

Progettazione avanzata in permacultura 

Un percorso strutturato in 3 moduli da 20 ore l’uno, per un totale di 60 ore, online e in presenza in Cascina Cappuccina.

In collaborazione con Giuseppe Sannicandro, Marco Matera e Marco Pianalto 

 

1° modulo: 10-11-12 Settembre ONLINE con Giuseppe Sannicandro
2° modulo: 24-25-26 Settembre ONLINE
con Marco Matera
3° modulo: 1-2-3 Ottobre IN PRESENZA
con Marco Pianalto

 

Cos’è la progettazione avanzata in permacultura e a chi è rivolto?

Spesso dopo aver seguito un PDC ci rendiamo conto di quanta potenzialità ha la Permacultura e di quanta complessità occorre per “cambiare il mondo”. Tuttavia, per la maggior parte di noi un corso di 72 ore non è sufficiente per incorporare davvero profondamente tutte le conoscenze che la Permacultura ci offre e gli strumenti per cominciare a “progettare e gestire paesaggi antropizzati che soddisfino i bisogni della popolazione”.

Per questo proponiamo un corso di design avanzato rivolto a tutte quelle persone che hanno partecipato a un PDC e si sono appassionate a questa disciplina.

Sia che il tuo primo progetto di permacultura sia andato bene o abbia avuto qualche intoppo, questo corso è il passo successivo perfetto poiché andremo oltre ciò che di solito viene insegnato nel curriculum standard di 72 ore.

È anche un ottimo corso per le persone che vogliono migliorare il proprio percorso di apprendimento attivo da progettista in permacultura e che vogliono integrare nuove conoscenze in modo da poter offrire una progettazione migliore ai propri clienti, amici, conoscenti.

Programma:
1° modulo: 10-11-12 Settembre con Giuseppe Sannicandro

SCALA DI PERMANENZA:

Come organizzare lo studio del posto e il processo di Design in modo fluido ed efficiente dai fattori più difficili da modificare ai più semplici.


GESTIONE DELL’ACQUA

  • Keyline design: progettare aree diverse rispetto al territorio e all’acqua
  • I “Segreti dell’acqua” e Principi di Water management
  • Earthworks: piccoli e grandi lavori sul paesaggio per consentire alle infrastrutture del nostro progetto di integrarsi in modo sistemico
  • Modelli di coltivazione in Keyline: come trovare le linee guida di lavorazione per infiltrare l’acqua
  • Mapping: “produrre” mappe topografiche in QGIS e studiare bacini idrografici per una efficace gestione dell’acqua

 

SISTEMI AGROFORESTALI

  • Strategie e sistemi misti per integrare sempre di più le colture perenni nei nostri progetti
  • Successioni Naturali: Come la vita colonizza la roccia per evolvere in una foresta passando da diversi Sistemi e Cicli di vita
  • Strati delle piante: come le piante usano lo spazio in verticale, dalle erbacee dell’orto agli alberi da frutta, biomassa, legname…
  • Plant Show: piante per tutte le funzioni più importanti in un Sistema Agroforestale, dalle più consolidate alle più inusuali
  • Processo di progettazione di Sistemi agroforestali: le aiuole e la scelta
    delle piante, da quelle Focus di produzione a quelle di supporto

2° modulo: 24-25-26 Settembre con Marco Matera


IL PROCESSO PROGETTUALE SADIMET

  • Osservazione del sito
  • Intervista al cliente
  • Open space technology e World cafè Funzioni, Sistemi ed elementi
  • La rete delle connessioni
  • Obiettivi SMART
  • Il metodo di esclusione di McHarg’s
  • Il piano di implementazione
  • Elementi di project management
  • Analisi delle criticità
  • Il piano di manutenzione
  • Come presentare il progetto al cliente

 

ELEMENTI DI PROGETTAZIONE PERSONALE E SOCIALE

  • Il paesaggio interiore
  • Elementi di facilitazione
  • Il ciclo di vita di un gruppo
  • Risoluzione dei conflitti
  • Elementi di Sociocrazia: prendere decisioni, elezioni sociocratiche, agenda sociocratica
  • La Rete di Progettazione ed applicazioni personali e collettive
  • Progettare la comunità tramite la tecnica delle zone e dei settori
  • Policolture umane
  • Introduzione alla sociocrazia
  • Gli otto capitali

 

COMUNICARE LA PERMACULTURA

  • Focus sul permacultore
  • La percezione della Permacultura e il mercato italiano
  • Il marketing della permacultura
  • Budget & Prezzo

3° modulo: 1-2-3 Ottobre con Marco Pianalto (in presenza)

DECIDERE PERMACULTURALMENTE IN SITUAZIONI COMPLESSE

PRIMA PARTE:
STRUMENTI DECISIONALI AVANZATI PER ORGANIZZAZIONI E IMPRESE PERMACULTURALI
Nei precedenti moduli la nostra cassetta degli attrezzi per praticare la Cura della Terra e la Cura delle Persone è aumentata notevolmente. In questo modulo finale vedremo come integrare cura della Terra e Cura delle Persone in un processo creativo complesso, come quello che avviene all’interno di organizzazioni e imprese, che sia al tempo stesso.

  • INCLUSIVO
  • COINVOLGENTE
  • PRAGMATICO
  • PRODUTTIVO

Usando come framework una originale sintesi di discipline come il Dragon Dreaming e l’Holistic Management ci caleremo in una simulazione di progetto utilizzando di volta in volta strumenti che ci consentono di abitare le quattro stagioni del ciclo creativo (SOGNO, PIANIFICAZIONE REALIZZAZIONE E CELEBRAZIONE) senza perdere focus e motivazione, ma allo stesso tempo rimanendo aperti all imprevisto e alle opportunità creative che dall’imprevisto derivano.

Questi strumenti ci aiuteranno nel:

  • Fare l’inventario iniziale della propria abbondanza e capire quali sono gli attori decisionali in gioco.
  • Mettere ali al progetto attraverso un sogno condiviso.
  • Decidere gli ambiti di maggiore impatto a cui dare la priorità per consentire la realizzazione completa del Sogno.
  • Organizzare le fasi del progetto secondo una rete temporale flessibile.
  • Assegnare i compiti valorizzando sia le competenze già presenti, sia la voglia di imparare e di mettersi alla prova dei principianti.
  • Superare la paura dell’aspetto economico confidando nell’intelligenza collettiva per stilare un budget di massima.
  • Adottare degli indicatori che consentano di misurare nel tempo l’efficacia della nostra azione.
  • Testare costantemente le decisioni prese.
  • Celebrare costantemente il processo creativo in uno stato di consapevolezza profonda.
  • Comunicare questa consapevolezza alle persone non ancora coinvolte nel processo creativo


SECONDA PARTE
PERMATICA: STRUMENTI INFORMATICI AL SERVIZIO DELLA CREATIVITÀ’ IN PERMACULTURA
In Permacultura sappiamo che Soluzioni e Problemi sono legati da una misteriosa relazione binaria:
Il Problema è la Soluzione e la Soluzione è il problema. Sempre più spesso ci vengono proposte soluzioni informatiche in ogni ambito della nostra vita.
Quando la nostra pratica permaculturale raggiunge una certa complessità, come riuscire a scegliere quelle essenziali per facilitare il processo creativo senza sottrarre spontaneità alle nostre azioni?
In questa parte del modulo presenteremo alcuni degli strumenti testati nel corso di molti anni di pratica progettuale, privilegiando quelli gratuiti o disponibili a basso prezzo e indicando le opzioni alternative a seconda della piattaforma informatica usata. Il framework usato nel modulo Strumenti Decisionali ci servirà da linea guida anche per la parte informatica

STRUMENTI INFORMATICI AL SERVIZIO DEL SOGNO
lavagne multimediali per catturare le energie creative utilizzando canali visivi, verbali e uditivi.


PIANIFICAZIONE

  • mappe mentali evolute con possibilità di lavoro in team e con una
  • linea del tempo condivisa
  • le basi dello sketching 2D e 3D alla portata di tutti per una transizione graduale dall’idea all’implementazione

REALIZZAZIONE

  • app per la raccolta di dati in campo
  • software per il calcolo delle necessità irrigue
  • cenni sui software gestionali pensati per imprese rigenerative (integrazione di dati di produzione, vendita e customer care)


CELEBRAZIONE
Uso frugale dei social network per creare e rinsaldare la propria comunità di supporto creativo

Costi

340 euro per i primi 10 partecipanti
390 euro per i successivi

Dove

A Melegnano, in Cascina Cappuccina, in un’oasi di verde alle porte di Milano, immersa nel Parco Agricolo Sud Milano. Facilmente raggiungibile da Milano con i mezzi pubblici e in bicicletta.

  • un contesto naturale
    con orto, pascolo, bosco, fiume.
  • ampi spazi all’aperto
  • ampi spazi al chiuso o coperti:
    porticati e uno spazio di 300 metri quadri

Contatti e iscrizioni

Aree di formazione: permacultura - biofertilità - food forest

Condividi sui tuoi social